Versione ad alta leggibilità
  1. Salta il menu
  2. Riabilita i fogli di stile CSS

Logo
Alto contrasto - Disabilita CSS - Caratteri normali - Caratteri grandi


HOME


Mostra "Gente di Toscana"
Entra nella sezione dedicata alla Mostra



Archivio immagini
640  Compagnia di figurinai di Casabasciana emigrati nel primo ventennio del Novecento in Belgio, Francia, Olanda e Germania. In piedi da sinistra a destra: Angelo Gabrielli, Guido Iacopuccci, Pierone Brandanti, Stefano Iacopucci, Ettore Lucchesi, Bartolomeo Bertolazzi. In basso, da sinistra a destra: Armando Giannini, Antonio Gabrielli, Damiano Remmi (Museo della figurina di gesso e dell'emigrazione).
Periodo: primi '900
Soggetto: lavoro Codice: 640
Compagnia di figurinai di Casabasciana emigrati nel primo ventennio del Novecento in Belgio, Francia, Olanda e Germania. In piedi da sinistra a destra: [...]
482  Carriere Lenoir ad Ecaussinnes, da sinistra Pietro Mutti, Cesare Giannotti, Armando e Jacques Mutti, cavatori originari della Versilia.
Periodo: anni '40
Soggetto: lavoro Codice: 482
Carriere Lenoir ad Ecaussinnes, da sinistra Pietro Mutti, Cesare Giannotti, Armando e Jacques Mutti, cavatori originari della Versilia.
713  Carlo Granai, cavatore di Torano (Comune di Carrara), emigrato a Tunisi ed a Smirne in Turchia.
Soggetto: lavoro Codice: 713
Carlo Granai, cavatore di Torano (Comune di Carrara), emigrato a Tunisi ed a Smirne in Turchia.
93  Trasporto dei marmi già lavorati per il Palacio Legislativo, il Parlamento Uruguayano. Nella costruzione sono impegnai molti toscani.
Periodo: primi '900
Soggetto: lavoro Codice: 93
Trasporto dei marmi già lavorati per il Palacio Legislativo, il Parlamento Uruguayano. Nella costruzione sono impegnai molti toscani.
582  Il transatlantico Rex.
Periodo: anni '30
Soggetto: viaggio Codice: 582
Il transatlantico Rex.
251  Bianchi Carmela, pontremolese, con il nipote Carlo in Trafalgar Square a Londra. Partita nel 1934 per Londra, dopo molti anni di lavoro in botteghe e ristoranti è ormai integrata nella vita della capitale inglese.
Periodo: anni '60
Soggetto: tempo libero Codice: 251
Bianchi Carmela, pontremolese, con il nipote Carlo in Trafalgar Square a Londra. Partita nel 1934 per Londra, dopo molti anni di lavoro in botteghe e [...]
132  Antonio Presi da Pavana (Pistoia) con un gruppo di compagni socialisti che mostrano due giornali pubblicati in lingua italiana negli Stati Uniti, L'Internazionale e Il Proletario. Quest'ultimo fu stampato a New York per cinquant'anni, dal 1896 al 1946.
Soggetto: politica Codice: 132
Antonio Presi da Pavana (Pistoia) con un gruppo di compagni socialisti che mostrano due giornali pubblicati in lingua italiana negli Stati Uniti, L'Internazionale [...]
801  Fotografia di De Ambris, porta la dedica: "Alla nipotina Irma, lo zio Alceste, S.Paolo (Brasile), marzo 1911."
Periodo: 1911
Soggetto: famiglia Codice: 801
Fotografia di De Ambris, porta la dedica: "Alla nipotina Irma, lo zio Alceste, S.Paolo (Brasile), marzo 1911."
542  Il piroscafo America.
Periodo: primi '900
Soggetto: viaggio Codice: 542
Il piroscafo America.
90  Anna Teobaldelli, nata nel 1882 a Sestini (Arezzo), emigra in Argentina dove recita alcuni anni.
Periodo: primi '900
Soggetto: lavoro Codice: 90
Anna Teobaldelli, nata nel 1882 a Sestini (Arezzo), emigra in Argentina dove recita alcuni anni.



Partiti dalla Toscana
Malaspina Alessandro

MALASPINA ALESSANDRO

Originario di Mulazzo in Lunigiana, compie esplorazioni intorno al mondo per conto della Casa Reale Spagnola. Il viaggio più significativo è quello svolto tra il 1789 ed il 1794, che lo porta in tutti i possedimenti spagnoli d’America, Asia ed Africa.




Il Museo

Il Museo dell’Emigrazione della Gente di Toscana è nato nel 2004 dalla collaborazione tra il Centro di Documentazione dell'Emigrazione operante presso la Comunità Montana della Lunigiana, la Regione Toscana, il Consiglio dei Toscani all'Estero e il Comune di Mulazzo con l’obiettivo di conoscere e valorizzare il fenomeno dell’emigrazione toscana nel mondo.

E’ stato pensato ed è organizzato su due livelli: uno ulysse nardin replica watches fisico ed uno virtuale. Nel primo, ospitato tra le mura del Castello di Lusuolo, c’è la biblioteca, la mediateca, una sala conferenze, uno spazio per la visione o l’ascolto di audiovisivi e si sviluppa l’allestimento museale che propone il percorso della mostra “Gente di Toscana”, con le storie di chi ebbe la necessità e il desiderio di partire verso terre lontane, arricchito da oggetti e documenti dell’epoca ed “animato” dalla proiezione di videodocumentari dal forte coinvolgimento emotivo.

Il secondo livello è invece costituito dal sito del museo,panerai replica watches attraverso il quale è possibile la consultazione on-line delle informazioni e del materiale recuperato attraverso il lavoro di ricerca (testimonianze, lettere, fotografie, documenti che gli emigrati toscani hanno messo a disposizione del Museo e dei suoi utenti).


Well, bust out your meter stick cause audemars piguet jules audemars replica found a good website. I love to consider it as being a “supermodel” a wrist replica watch that will make heads turn in almost any room. One particular replica watches is that this tropical meters first 1680 at HQ Milton.



EVENTI E NEWS
04/02/2015
LA DOLCE HISTORIA...
LA DOLCE HISTORIA... In mostra al castello di Lusuolo le opere di Cristina Balsotti e Stefano Lanzardo

» Tutte le news



Area Riservata Scuole

Nato da una collaborazione con l'associazione I-Museum, il progetto didattico "migranti on-line" guida gli studenti ad un confronto diretto con il fenomeno dell'emigrazione operando attraverso le tecnologie del web. L'attività prevede una serie di incontri in aula sul tema, una ricerca-azione Breitling Replica Watches mirata a reperire storie d'emigrazione, la realizzazione di storie per immagini in questa sezione del sito.

Inserisci username e password per accedere all'area di lavoro riservata alla tua scuola.


 




project by Fantanet S.r.l.

    Museo dell'Emigrazione della Gente di Toscana - Castello di Lusuolo - Mulazzo di Lunigiana - Tel 0187 439017


Torna in alto