Versione ad alta leggibilità
  1. Salta il menu
  2. Riabilita i fogli di stile CSS

Logo
Alto contrasto - Disabilita CSS - Caratteri normali - Caratteri grandi


Le storie delle scuole


LA SVIZZERA NEGLI ANNI CINQUANTA

Autore: Liceo Socio-psico-pedagogico "Malaspina" - Pontremoli (Ms)


Sequenza Precedente 5 / 6 Sequenza Successiva
Sequenza immagini
La domenica tutte le famiglie del paese si recavano alla Santa Messa, così faceva anche quella che ospitava Renza... la domenica era quindi giorno di festa: il pranzo era abbondante, più ricco delle solite patate con uova o carne che si era soliti mangiare durante la settimana e, come premio del duro lavoro settimanale, Renza riceveva un dolcetto. Il parroco, durante l’omelia della Santa Messa, dichiarava apertamente se quel giorno si sarebbe potuto lavorare oppure se quello era un giorno di riposo. Ella ricorda con il sorriso sulle labbra le lunghe passeggiate che la domenica erano soliti fare sulle montagne della Svizzera, insieme ad alcune amiche o alla famiglia ospitante. Ricorda inoltre di quando i padroni di casa lasciavano cadere deliberatamente qualche soldo per terra per guardare se Renza li avesse raccolti e resi alla famiglia o meno; loro volevano assicurasi che lei fosse una ragazza ben educata ed onesta, come infatti ha sempre dimostrato di essere.

« Torna indietro

project by Fantanet S.r.l.

    Museo dell'Emigrazione della Gente di Toscana - Castello di Lusuolo - Mulazzo di Lunigiana - Tel 0187 439017


Torna in alto