Versione ad alta leggibilità
  1. Salta il menu
  2. Riabilita i fogli di stile CSS

Logo
Alto contrasto - Disabilita CSS - Caratteri normali - Caratteri grandi


Le storie delle scuole


TORNARE O NON TORNARE: E' LA VITA A DECIDERE

Autore: Liceo Linguistico "Malaspina" - Pontremoli (Ms)


Sequenza Precedente 5 / 8 Sequenza Successiva
Sequenza immagini
Salvatore Di Donato, ultimo di cinque figli, all'età di sedici anni decise di partire per la Germania a causa delle precarie condizioni economiche della famiglia. Così, nel 1962, lasciò Pietramontecorvino, in Provincia di Foggia, dopo aver ottenuto un lavoro grazie ad un ufficio di collocamento a Roma. Si recò a Colonia, dove raggiunse i fratelli Alberto e Gelsomino, i quali soggiornavano lì già da un anno, lavorando come carpentieri. Salvatore trovò lavoro come giardiniere per la ricca famiglia di un medico tedesco, che gli si affezionò presto. Suzanne, figlia del medico, si innamorò del coetaneo Salvatore, che venne accolto nella famiglia come un figlio, che, non di rado, riceveva regali dai genitori della fidanzata.

« Torna indietro

project by Fantanet S.r.l.

    Museo dell'Emigrazione della Gente di Toscana - Castello di Lusuolo - Mulazzo di Lunigiana - Tel 0187 439017


Torna in alto