Versione ad alta leggibilità
  1. Salta il menu
  2. Riabilita i fogli di stile CSS

Logo
Alto contrasto - Disabilita CSS - Caratteri normali - Caratteri grandi


HOME


Mostra "Gente di Toscana"
Entra nella sezione dedicata alla Mostra



Archivio immagini
393  Andrea Vannelli. Collegio Nazionale di Pergaminio.
Periodo: anni '20
Soggetto: lavoro Codice: 393
Andrea Vannelli. Collegio Nazionale di Pergaminio.
713  Carlo Granai, cavatore di Torano (Comune di Carrara), emigrato a Tunisi ed a Smirne in Turchia.
Soggetto: lavoro Codice: 713
Carlo Granai, cavatore di Torano (Comune di Carrara), emigrato a Tunisi ed a Smirne in Turchia.
136  Alberto Meschi, operaio, autodidatta. Emigra agli inizi del secolo in Argentina dove viene segnalato per la sua attività tra glia anarchici italiani a Mar del Plata. Rientrato in Italia dirige a lungo la Camera del Lavoro di Carrara, ma con l'avvento del Fascismo è costretto a rifugiarsi a Parigi.
Periodo: Inizi '900
Soggetto: politica Codice: 136
Alberto Meschi, operaio, autodidatta. Emigra agli inizi del secolo in Argentina dove viene segnalato per la sua attività tra glia anarchici italiani a [...]
44  Emigranti affacciati alla nave Spartan Prince in vista del promontorio di Gibilterra nel 1898.
Autore: Carlo Guicciardini
Periodo: 1898
Soggetto: viaggio Codice: 44
Emigranti affacciati alla nave Spartan Prince in vista del promontorio di Gibilterra nel 1898.
98  Pietro Baracchi, fiorentino, laureato in astronomia, giunge a Melbourne nel 1876, assieme ai concittadini Fiaschi e Catani e al pisano Checchi. Inizia una brillante carriera presso l'osservatorio astronomico di Melbourne; è, fra l'altro, protagonista della determinazione del Meridiano di Darwin, fatto che gli assicura fama internazionale. Diviene una delle massime autorità in campo astronomico di tutto l'emisfero sud.
Periodo: 1876
Soggetto: lavoro Codice: 98
Pietro Baracchi, fiorentino, laureato in astronomia, giunge a Melbourne nel 1876, assieme ai concittadini Fiaschi e Catani e al pisano Checchi. Inizia [...]
399  Andrea Vannelli. Palazzo.
Periodo: anni '20
Soggetto: lavoro Codice: 399
Andrea Vannelli. Palazzo.
114  Le famiglie Giovannacci e Maucci, originarie di Mulazzo (MS), venditori ambulanti nella Provincia delle Hautes Alpes.
Periodo: fine '800
Soggetto: lavoro, famiglia Codice: 114
Le famiglie Giovannacci e Maucci, originarie di Mulazzo (MS), venditori ambulanti nella Provincia delle Hautes Alpes.
1  Veduta di Pistoia. Vedute di alcuni dei territori toscani che, tra il XVIII ed il XIX secolo, rappresentano le aree maggiormente interessate dalle prime partenze di massa e dove è risultato più elevato il numero di quanti emigrarono alla ricerca di migliori condizioni di vita. Stampe di Antonio Terreni, da Viaggio Pittorico della Toscana di Francesco Fontani (1801).
Periodo: inizio '800 Codice: 1
Veduta di Pistoia. Vedute di alcuni dei territori toscani che, tra il XVIII ed il XIX secolo, rappresentano le aree maggiormente interessate dalle prime [...]
372  Lavori di dissodamento della terra alla colonia Villa Regina.
Periodo: anni '20
Soggetto: famiglia Codice: 372
Lavori di dissodamento della terra alla colonia Villa Regina.
649  Nello Porta, originario di Fabbriche di Valico, è il capostipite di una famiglia di figurinai che lavora a Sidney, Adelaide, Melbourne (Museo della figurina di gesso e dell'emigrazione).
Soggetto: lavoro Codice: 649
Nello Porta, originario di Fabbriche di Valico, è il capostipite di una famiglia di figurinai che lavora a Sidney, Adelaide, Melbourne (Museo della figurina [...]



Partiti dalla Toscana
Montanelli Bianchina

MONTANELLI BIANCHINA

Da Cordoba in Argentina arriva la storia di due innamorati che parla di coraggio, tenacia e successo.




Il Museo

Il Museo dell’Emigrazione della Gente di Toscana è nato nel 2004 dalla collaborazione tra il Centro di Documentazione dell'Emigrazione operante presso la Comunità Montana della Lunigiana, la Regione Toscana, il Consiglio dei Toscani all'Estero e il Comune di Mulazzo con l’obiettivo di conoscere e valorizzare il fenomeno dell’emigrazione toscana nel mondo.

E’ stato pensato ed è organizzato su due livelli: uno ulysse nardin replica watches fisico ed uno virtuale. Nel primo, ospitato tra le mura del Castello di Lusuolo, c’è la biblioteca, la mediateca, una sala conferenze, uno spazio per la visione o l’ascolto di audiovisivi e si sviluppa l’allestimento museale che propone il percorso della mostra “Gente di Toscana”, con le storie di chi ebbe la necessità e il desiderio di partire verso terre lontane, arricchito da oggetti e documenti dell’epoca ed “animato” dalla proiezione di videodocumentari dal forte coinvolgimento emotivo.

Il secondo livello è invece costituito dal sito del museo,panerai replica watches attraverso il quale è possibile la consultazione on-line delle informazioni e del materiale recuperato attraverso il lavoro di ricerca (testimonianze, lettere, fotografie, documenti che gli emigrati toscani hanno messo a disposizione del Museo e dei suoi utenti).


Well, bust out your meter stick cause audemars piguet jules audemars replica found a good website. I love to consider it as being a “supermodel” a wrist replica watch that will make heads turn in almost any room. One particular replica watches is that this tropical meters first 1680 at HQ Milton.



EVENTI E NEWS
04/02/2015
LA DOLCE HISTORIA...
LA DOLCE HISTORIA... In mostra al castello di Lusuolo le opere di Cristina Balsotti e Stefano Lanzardo

» Tutte le news



Area Riservata Scuole

Nato da una collaborazione con l'associazione I-Museum, il progetto didattico "migranti on-line" guida gli studenti ad un confronto diretto con il fenomeno dell'emigrazione operando attraverso le tecnologie del web. L'attività prevede una serie di incontri in aula sul tema, una ricerca-azione Breitling Replica Watches mirata a reperire storie d'emigrazione, la realizzazione di storie per immagini in questa sezione del sito.

Inserisci username e password per accedere all'area di lavoro riservata alla tua scuola.


 




project by Fantanet S.r.l.

    Museo dell'Emigrazione della Gente di Toscana - Castello di Lusuolo - Mulazzo di Lunigiana - Tel 0187 439017


Torna in alto