Versione ad alta leggibilità
  1. Salta il menu
  2. Riabilita i fogli di stile CSS

Logo
Alto contrasto - Disabilita CSS - Caratteri normali - Caratteri grandi


HOME


Mostra "Gente di Toscana"
Entra nella sezione dedicata alla Mostra



Archivio immagini
134  Pietro Gori di Rosignano (Livorno), avvocato, poeta militante comunista anarchico., più volte esule politico e perciò definito “Il cavaliere errante dell'Anarchia”. Qui è ritratto in posa in Argentina dove tra il 1898 e il 1902 dirige l'importante rivista “Criminologia Moderna” e, per incarico della Società Scientifica Argentina, compie giri di eplorazione oltre la Terra del Fuoco, con vari compagni di viaggio, tra gli altri il poeta Cesare Pascarella.
Soggetto: politica, viaggio, lavoro Codice: 134
Pietro Gori di Rosignano (Livorno), avvocato, poeta militante comunista anarchico., più volte esule politico e perciò definito “Il cavaliere errante dell'Anarchia”. [...]
489  Guido Pancani, originario di Pistoia, è tra i primi coloni italiani a Villa Regina.
Soggetto: lavoro Codice: 489
Guido Pancani, originario di Pistoia, è tra i primi coloni italiani a Villa Regina.
5  Veduta di Portoferraio.
Periodo: inizio '800 Codice: 5
Veduta di Portoferraio.
205  Bernardo Franceschi da Vagli (Lucca) al lavoro sulle ferrovie.
Periodo: 1953
Soggetto: lavoro Codice: 205
Bernardo Franceschi da Vagli (Lucca) al lavoro sulle ferrovie.
180  Una cava di pietra dove gli scalpellini effettuavano anche la lavorazione delle lastre di arenaria; molti di loro erano emigrati negli anni '30 dalla Toscana.
Periodo: 1940
Soggetto: lavoro Codice: 180
Una cava di pietra dove gli scalpellini effettuavano anche la lavorazione delle lastre di arenaria; molti di loro erano emigrati negli anni '30 dalla [...]
423  Renato Fabbiani, geometra di Carrara, addetto al taglio dei blocchi di pietra del tempio di Abu Simbel in Egitto. Il monumento, per l'innalzamento del livello dell'acqua del fiume Nilo a causa della costruzione della diga di Assuan, viene sezionato e rimontato in tutte le sue componenti.
Periodo: 1964
Soggetto: lavoro Codice: 423
Renato Fabbiani, geometra di Carrara, addetto al taglio dei blocchi di pietra del tempio di Abu Simbel in Egitto. Il monumento, per l'innalzamento del [...]
83  Bianchi e Fusari di Castelnuovo Garfagnana, fondatori di città.
Periodo: 1898
Soggetto: lavoro Codice: 83
Bianchi e Fusari di Castelnuovo Garfagnana, fondatori di città.
556  Il transatlantico Conte Rosso.
Periodo: primi '900
Soggetto: viaggio Codice: 556
Il transatlantico Conte Rosso.
640  Compagnia di figurinai di Casabasciana emigrati nel primo ventennio del Novecento in Belgio, Francia, Olanda e Germania. In piedi da sinistra a destra: Angelo Gabrielli, Guido Iacopuccci, Pierone Brandanti, Stefano Iacopucci, Ettore Lucchesi, Bartolomeo Bertolazzi. In basso, da sinistra a destra: Armando Giannini, Antonio Gabrielli, Damiano Remmi (Museo della figurina di gesso e dell'emigrazione).
Periodo: primi '900
Soggetto: lavoro Codice: 640
Compagnia di figurinai di Casabasciana emigrati nel primo ventennio del Novecento in Belgio, Francia, Olanda e Germania. In piedi da sinistra a destra: [...]
356  Giovanni Veltroni. Ministero di Salute Pubblica (progetto vincitore del Concorso Nazionale).
Periodo: anni '30
Soggetto: lavoro Codice: 356
Giovanni Veltroni. Ministero di Salute Pubblica (progetto vincitore del Concorso Nazionale).



Partiti dalla Toscana
Badii Irene

BADII IRENE

Attrice originaria di Arezzo, fonda e dirige il Teatro Italiano di Mar del Plata riuscendo a dare ai numerosi connazionali che vivono nella regione un luogo dove assistere ad opere ed operette in lingua italiana.




Il Museo

Il Museo dell’Emigrazione della Gente di Toscana è nato nel 2004 dalla collaborazione tra il Centro di Documentazione dell'Emigrazione operante presso la Comunità Montana della Lunigiana, la Regione Toscana, il Consiglio dei Toscani all'Estero e il Comune di Mulazzo con l’obiettivo di conoscere e valorizzare il fenomeno dell’emigrazione toscana nel mondo.

E’ stato pensato ed è organizzato su due livelli: uno fisico ed uno virtuale. Nel primo, ospitato tra le mura del Castello di Lusuolo, c’è la biblioteca, la mediateca, una sala conferenze, uno spazio per la visione o l’ascolto di audiovisivi e si sviluppa l’allestimento museale che propone il percorso della mostra “Gente di Toscana”, con le storie di chi ebbe la necessità e il desiderio di partire verso terre lontane, arricchito da oggetti e documenti dell’epoca ed “animato” dalla proiezione di videodocumentari dal forte coinvolgimento emotivo.

Il secondo livello è invece costituito dal sito del museo, attraverso il quale è possibile la consultazione on-line delle informazioni e del materiale recuperato attraverso il lavoro di ricerca (testimonianze, lettere, fotografie, documenti che gli emigrati toscani hanno messo a disposizione del Museo e dei suoi utenti).





EVENTI E NEWS
04/02/2015
LA DOLCE HISTORIA...
LA DOLCE HISTORIA... In mostra al castello di Lusuolo le opere di Cristina Balsotti e Stefano Lanzardo

» Tutte le news



Area Riservata Scuole

Nato da una collaborazione con l'associazione I-Museum, il progetto didattico "migranti on-line" guida gli studenti ad un confronto diretto con il fenomeno dell'emigrazione operando attraverso le tecnologie del web. L'attività prevede una serie di incontri in aula sul tema, una ricerca-azione mirata a reperire storie d'emigrazione, la realizzazione di storie per immagini in questa sezione del sito.

Inserisci username e password per accedere all'area di lavoro riservata alla tua scuola.


 




project by Fantanet S.r.l.

    Museo dell'Emigrazione della Gente di Toscana - Castello di Lusuolo - Mulazzo di Lunigiana - Tel 0187 439017


Torna in alto