Versione ad alta leggibilità
  1. Salta il menu
  2. Riabilita i fogli di stile CSS

Logo
Alto contrasto - Disabilita CSS - Caratteri normali - Caratteri grandi


HOME


Mostra "Gente di Toscana"
Entra nella sezione dedicata alla Mostra



Archivio immagini
95  Battesimo in casa Puliti, famiglia originaria della Garfagnana.
Periodo: 1907
Soggetto: famiglia Codice: 95
Battesimo in casa Puliti, famiglia originaria della Garfagnana.
176  Trasporto di carbone sui tipici buri. L'attività era svolta principalmente da pistoiesi o garfagnini.
Periodo: 1920
Soggetto: lavoro Codice: 176
Trasporto di carbone sui tipici buri. L'attività era svolta principalmente da pistoiesi o garfagnini.
455  Intervista a Jeorge Albertelli, il famoso médico di Eva Perón, figlio di Pedro Albertelli e Giuseppina Pelleschi e membro del gruppo di dottori che organizzò la scuola per infermiere “Eva Peron” insieme a Ramon Carrello e Teresa Adelina Fiora.
Periodo: 1994
Soggetto: lavoro Codice: 455
Intervista a Jeorge Albertelli, il famoso médico di Eva Perón, figlio di Pedro Albertelli e Giuseppina Pelleschi e membro del gruppo di dottori che organizzò [...]
542  Il piroscafo America.
Periodo: primi '900
Soggetto: viaggio Codice: 542
Il piroscafo America.
150  Volantino dell'istituto di assistenza medico-legale fondata negli anni '30 da Ettore Zanelli ed Ezio Bartalini, entrambi esuli politici.
Periodo: anni '30
Soggetto: politica Codice: 150
Volantino dell'istituto di assistenza medico-legale fondata negli anni '30 da Ettore Zanelli ed Ezio Bartalini, entrambi esuli politici.
174  Gruppo di boscaioli e carbonai di Gavinana (Pistoia). Tra questi la prima a destra è Gina Strufaldi, in basso, il marito Giovanni Borelli con il figlio Dorando ed Ivaldo. La loro terzogenita Ivalda di pochi mesi è tenuta in braccio da un'altra donna.
Periodo: 1928
Soggetto: famiglia, lavoro, tempo libero Codice: 174
Gruppo di boscaioli e carbonai di Gavinana (Pistoia). Tra questi la prima a destra è Gina Strufaldi, in basso, il marito Giovanni Borelli con il figlio [...]
483  Carriere Lenoir ad Ecaussinnes, Armando Mutti.
Periodo: anni '40
Soggetto: lavoro Codice: 483
Carriere Lenoir ad Ecaussinnes, Armando Mutti.
242  Il Figurinaio, periodico edito a Lucca sin dal 1889, che lega il suo nome alla più antica professione esercitata in Europa e nelle Americhe dagli emigrati lucchesi della Valle del Serchio. Codice: 242
Il Figurinaio, periodico edito a Lucca sin dal 1889, che lega il suo nome alla più antica professione esercitata in Europa e nelle Americhe dagli emigrati [...]
573  Il piroscafo Principe di Udine.
Periodo: primi '900
Soggetto: viaggio Codice: 573
Il piroscafo Principe di Udine.
537  Manifesto del Lloyd Triestino.
Periodo: primi '900
Soggetto: viaggio Codice: 537
Manifesto del Lloyd Triestino.



Partiti dalla Toscana
Pelleschi Giovanni

PELLESCHI GIOVANNI

Emigrato in Argentina nel 1874, lavora come ingegnere nel reparto di assistenza tecnica civile, che sovrintende tutti i lavori pubblici argentini, svolgendo lavori di progettazione ferroviaria ed edile. Si occupa anche di esplorazioni nell’interno della Nazione, facendo ricerche su flora e fauna dei luoghi visitati e su lingua, abitudini, modi di vita delle popolazioni indie.




Il Museo

Il Museo dell’Emigrazione della Gente di Toscana è nato nel 2004 dalla collaborazione tra il Centro di Documentazione dell'Emigrazione operante presso la Comunità Montana della Lunigiana, la Regione Toscana, il Consiglio dei Toscani all'Estero e il Comune di Mulazzo con l’obiettivo di conoscere e valorizzare il fenomeno dell’emigrazione toscana nel mondo.

E’ stato pensato ed è organizzato su due livelli: uno fisico ed uno virtuale. Nel primo, ospitato tra le mura del Castello di Lusuolo, c’è la biblioteca, la mediateca, una sala conferenze, uno spazio per la visione o l’ascolto di audiovisivi e si sviluppa l’allestimento museale che propone il percorso della mostra “Gente di Toscana”, con le storie di chi ebbe la necessità e il desiderio di partire verso terre lontane, arricchito da oggetti e documenti dell’epoca ed “animato” dalla proiezione di videodocumentari dal forte coinvolgimento emotivo.

Il secondo livello è invece costituito dal sito del museo, attraverso il quale è possibile la consultazione on-line delle informazioni e del materiale recuperato attraverso il lavoro di ricerca (testimonianze, lettere, fotografie, documenti che gli emigrati toscani hanno messo a disposizione del Museo e dei suoi utenti).





EVENTI E NEWS
04/02/2015
LA DOLCE HISTORIA...
LA DOLCE HISTORIA... In mostra al castello di Lusuolo le opere di Cristina Balsotti e Stefano Lanzardo

» Tutte le news



Area Riservata Scuole

Nato da una collaborazione con l'associazione I-Museum, il progetto didattico "migranti on-line" guida gli studenti ad un confronto diretto con il fenomeno dell'emigrazione operando attraverso le tecnologie del web. L'attività prevede una serie di incontri in aula sul tema, una ricerca-azione mirata a reperire storie d'emigrazione, la realizzazione di storie per immagini in questa sezione del sito.

Inserisci username e password per accedere all'area di lavoro riservata alla tua scuola.


 




project by Fantanet S.r.l.

    Museo dell'Emigrazione della Gente di Toscana - Castello di Lusuolo - Mulazzo di Lunigiana - Tel 0187 439017


Torna in alto